La Normativa Navale MED 96/98/EC

Dal lontano 1958 la IMO (International Maritime Organization) salvaguarda attraverso rigide normative migliaia di imbarcazioni in tutto il mondo.
I materiali inseriti sulle imbarcazioni sono sottoposti al metodo di prova indicato nella norma IMO Resolution MSC.307 (88) Fire Testing Procedures Code (2010 FTP Code) – Annex 1 – Part 5 and Part 2. Un mix tra test italiano ed europeo, in quanto si valuta sia la propagazione della fiamma che il picco e rilascio di calore tramite un innesco di fiamma e pannello radiante, inoltre si determina la tossicità e densità ottica dei fumi sviluppati.

Il test della vernice
nelle imbarcazioni

Nelle imbarcazioni, a differenza della Reazione al Fuoco dei materiali per edilizia, si prende in esame ogni elemento singolarmente, per cui un manufatto da verniciare dovrà essere testato separatamente: supporto e vernice. Il test della “vernice” viene effettuato su materiale incombustibile. La quantità delle calorie emesse va a sommarsi alle calorie del supporto grezzo da verniciare.
Nel 2015 Renner ha sviluppato due formulazioni a base acqua e solvente, trasparenti e pigmentate, idonee per una grande varietà di supporti. Il ciclo a solvente (RAF-PET NAV e RAF-PEP NAV) è specifico soprattutto per manufatti in legno, mentre il ciclo all’acqua (RAF-ATB NAV e RAF-A MULTICOLOR NAV) è stato creato per essere utilizzato nelle grandi navi da crociera dove occorre trattare molte tipologie di supporti come plastica, alluminio, ferro, gesso, poliuretano, ecc. senza l’ausilio di primer.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Chiudi