Valutare il livello di protezione dal fuoco

 In Firewall, firewall informa

Quali criteri seguire nella scelta della vernice ignifuga per un alto livello di protezione

Proteggere la propria abitazione o attività commerciale dai fattori di rischio esterni è fondamentale per la tutela della nostra sicurezza e per valutare il livello di protezione dal fuoco .

Per questo motivo, conoscere ed intervenire tempestivamente per la prevenzione da potenziali incendi è un passaggio che non deve essere in alcun modo trascurato, attraverso il ricorso a una serie di procedure chiave.

Per scegliere quale trattamento e quale tipo di precauzione sia più funzionale alle nostre esigenze, è essenziale tenere in considerazione tutta una serie di fattori quali:

– la tipologia di supporti da trattare;

– le metodologie adottabili;

– il tipo di incendio nel quale la struttura può incorrere;

– le specifiche normative di riferimento in vigore per la prevenzione degli incendi.

Al di là della cosiddetta “protezione attiva” dal fuoco, infatti, esistono degli elementi chiave che vanno a comporre la cosiddetta “protezione passiva” dal fuoco, ovvero una serie di sistemi protettivi volti ad aumentare la resistenza degli elementi strutturali (indicata in leggi e norme con l’acronimo REI), e che ha come obiettivo il limitare gli effetti dell’incendio per consentire la messa in sicurezza.

Tra i fattori che vanno a comporre la “protezione passiva” un ruolo fondamentale viene svolto dalle vernici ignifughe e quelle intumescenti.

L’uso della vernice ignifuga o intumescente è un tipo di intervento particolarmente apprezzato, sia nel campo dell’edilizia privata che in quella delle attività commerciali o industriali.

Questo tipo di vernice, infatti, lascia inalterata l’estetica dell’elemento protetto, oltre a garantirne un’elevata resistenza meccanica.

In base al tipo di materiale che deve essere protetto dal fuoco e alle singole proprietà chimico-fisiche e meccaniche, è possibile identificare la soluzione più adatta:

Acciaio: su questa superfice, sia le vernici ignifughe che quelle intumescenti rallentano la trasmissione del calore; in questo modo, si dilata il tempo di raggiungimento della TCR (temperatura critica di collasso);

Legno: sia i prodotti ignifughi che quelli intumescenti sono funzionali all’aumentare la resistenza delle superfici.

Lacero cemento, cemento armato e precompresso: anche in questo caso, l’uso della vernice ignifuga rallenta la propagazione del calore.

Trova la vernice ignifuga all’acqua o a solvente più adatto alle tue esigenze, scopri la gamma di prodotti Firewall ideati per i cicli di verniciatura ignifuga, con le vernici per pareti e soffitti o per pavimenti.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Chiudi